home                                                                            English version

Pancramin

Pancramin è un complesso nucleoproteico, derivato dal pancreas di maiale e di bovino, che agisce selettivamente sulle cellule pancreatiche migliorandone l'attività soprattutto in seguito ad eventuali patologie insorte a loro carico.

La sperimentazione clinica atta a valutare l'attività e l'efficacia di Pancramin è stata condotta su 78 pazienti affetti da pancreatite cronica o da alterata tolleranza al glucosio (una specie di diabete mellito in forma lieve).

Durante la sperimentazione sono stati valutati sia i sintomi lamentati dai pazienti, sia alcuni esami ematochimici su campioni di sangue, l'analisi del contenuto alimentare del duodeno ed il test di carico al glucosio.

Pancramin è stato somministrato giornalmente per via orale per 2 settimane consecutive. Il dosaggio è stato calcolato sulla base del peso corporeo per ogni singolo paziente.

Prima dell'inizio della terapia con Pancramin la maggior parte dei pazienti lamentava dolore addominale, senso di peso allo stomaco dopo mangiato, senzazione di sazietà precoce od inappetenza e talora dimagrimento.

I pazienti affetti da pancreatite cronica, successivamente al trattamento con Pancramin, riferivano un significativo miglioramento della sintomatologia correlata all'alimentazione con aumento dell'appetito, ed una diminuzione dei sintomi dolorosi all'addome. Gli esami di laboratorio dimostravano in questi soggetti che, man mano che miglioravano i sintomi, si osservava un graduale aumento della concentrazione ematica della tripsina e dell'amilasi, due enzimi pancreatici, la cui funzione è quella di migliorare le capacità digestive del soggetto.

La somministrazione di Pancramin ai pazienti con alterata tolleranza al glucosio è stata valutata tramite il test di tolleranza al carico glicidico. Prima del trattamento con Pancramin questi pazienti mostravano, dopo il test, una tipica curva glicemica propria dei pazienti affetti da questa patologia. Durante la somministrazione di Pancramin questo esame migliorava gradualmente fino alla completa normalizzazione alla fine del trattamento.

A questo riguardo, è di particolare interesse il fatto che Pancramin possa o meno contenere insulina. Gli studi eseguiti alla Russian Academy of Science hanno completamente e definitivamente escluso la possibile presenza di insulina nel Pancramin. Ciò è spiegabile grazie al metodo di preparazione di Pancramin che prevede lo stazionamento della sostanza per un tempo prolungato in ambiente fortemente alcalino in grado di distruggere completamente eventuali tracce di insulina.

Sulla base di quanto sopra esposto possiamo concludere che i risultati ottenuti con Pancramin ne confermano l'effetto protettivo sul pancreas e le sue possibilità di applicazione per accelerare il recupero delle funzioni pancreatiche dopo pancreatiti acute e croniche, diabete mellito, disordini metabolici e gastrointestinali, malnutrizione. É anche raccomandato per mantenere la funzione pancreatica negli anziani.

Pancramin non ha evidenziato effetti collaterali di alcun genere.

È commercializzato in tavolette o capsule da 10 milligrammi e deve essere conservato in un luogo fresco, asciutto ed al riparo dalla luce.

Struttura chimica e valore nutrizionale di Pancramin:

Sostanze nutritive, %

Vitamine, mg/10 mg

Proteine

59,0

Tiamina (B1)

0,08

Grassi

16,8

Riboflavina (B2)

0,192

Carboidrati

< 0,01

Niacina (PP)

1,179

Ceneri

11,53

Retinolo (A)

0,016

 

 

a -tocoferolo (E)

0,031

 

 

 

 

Sostanze minerali, mg/10 mg

Aminoacidi, nanomoli/mg

Alluminio

0,293

Asparagina

412

Cobalto

0,0

Treonina

199

Rame

0,0695

Serina

239

Ferro

1,92

Glutamina

498

Magnesio

10,635

Prolina

163

Calcio

31,28

Glicina

357

Potassio

108,22

Alanina

299

Sodio

1715,2

Valina

244

Manganese

0,0545

Metionina

0

Molibdeno

0,0208

Isoleucina

158

Fosforo

194,25

Leucina

311

Zolfo

209,95

Tirosina

93

Zinco

1,545

Fenilalanina

125

Piombo

0,0

Istidina

138

Cadmio

0,0

Lisina

324

 

 

Arginina

199

 

Dott. Giorgio Castello

Via A. Cecchi, 19/9

16129 – Genova

Tel: 010589495

Cellulare: 335.628.34.24

e-mail: castello@tiopoietine.info

 

© 2005. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo lavoro può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'autore.

home